Archivio mensile:giugno 2017

NUOVA STRADA REGIA A NOVI SI TEME UN CROLLO ECONOMICO

di PIER ELIGIO BERTOLI

Molti sono oggi contrari a nuovi percorsi di comunicazione riguardo a strade e ferrovie. Alludo alla opposizione, a volte molto aspra, alle linee ferroviarie T.A.V. (Treno ad Alta Velocità) e Terzo Valico. La prima abbrevierebbe il percorso ovest-est in Europa mentre la seconda darebbe un decisivo sfogo ai commerci del Porto di Genova. Il latinista direbbe “Nihil sub sole novi”, ovvero “sono cose sempre successe”. Richiamiamo il nostro interesse su avvenimenti analoghi che in un abbastanza recente passato hanno interessato le nostre zone.

Nel 1823, regnante Carlo Felice, fu aperta la cosiddetta “Strada Regia” che unisce Torino a Genova attraverso il Passo dei Giovi. Già Napoleone aveva accarezzato questa idea, ma non ebbe la possibilità temporale di realizzarla. Continua a leggere


Pubblicato in storia di novi il .

Sulle origini spagnole di Nicoletta Scorza moglie del pittore G.B. Carlone (1603-1684)

di GIAN MARINO DELLE PIANE

Giannettino Scorza, detto “Scorzino” e “di Voltaggio”, a seguito delle rivolte popolari del  1506 in Genova eletto uno degli otto Tribuni della Plebe con poteri assoluti, nel 1507 all’epoca del doge Paolo da Novi, bandito e condannato a morte dai francesi, si rifugia in Spagna; nello stesso anno “stipendiato” dall’Imperatore Massimiliano, è infine  nominato Idalgo 1).

Appartenente al ramo di Voltaggio, ivi attestato dal primo quarto del XIV secolo 2), della famiglia Scorza dei conti di Lavagna 3), in Spagna assume il cognome spagnolizzato “Escorcia” 4).

Gli “Escorcia” del ramo di Voltaggio, pure presenti ad Alicante 5), in Spagna modificano l’arma “di rosso al grifo elevato d’argento coronato d’oro” 6), in “di rosso al drago alato elevato d’argento coronato d’oro, alla bordura d’argento caricata da otto piccoli scudi d’argento a due bande di rosso” 7). Continua a leggere


Pubblicato in costume e società con i tag il .